Il Festival

Negli ultimi anni il mondo è stato scosso da una serie ravvicinata di crisi. Dall’11 settembre 2001 alla “grande recessione” iniziata nel 2008, alla crisi dell’euro del 2010 fino alla pandemia da Covid che stiamo vivendo. “Niente sarà più come prima” è diventato un mantra che costringe tutti – classe politica, parti sociali ed economiche, cittadini e imprenditori – a reinventarsi continuamente per stare al passo con quella che diventa repentinamente la “nuova normalità”.

Il Festival Nexta#Impresefamiliari si propone di esplorare i cambiamenti in atto e di dare uno sguardo agli scenari economici, imprenditoriali, ambientali, sociali, finanziari e tecnologici.
Il Festival Nexta#Impresefamiliari nasce, altresì, per comprendere come le imprese, la cui anima è caratterizzata dalla presenza della famiglia nella governance o nella proprietà, devono muoversi in un mondo che cambia così in fretta e che ruolo avranno i giovani quali futuri protagonisti della società e dell’economia.

L’ambizione del Festival è quindi diventare una piazza virtuale e fisica, capace di accendere un faro sulla realtà delle imprese familiari in Italia e all’estero, imprese familiari che rappresentano un architrave economico, sociale e culturale dei Paesi in cui operano.

Il Festival compie un viaggio costante nel mondo delle imprese familiari, partendo da una prospettiva che privilegia l’elemento umano del fare impresa e la sua diversità.

Attraverso il dialogo e il confronto tra i relatori, che hanno prospettive diverse tra loro, si mette in luce il fondamentale ruolo svolto dalle imprese familiari e il loro valore aggiunto rispetto al resto del mondo imprenditoriale.

In una parola: l’umanesimo che fa delle imprese familiari un elemento vivo, radicato, connesso con gli aspetti economici, sociali, culturali, finanziari del contesto in cui operano e che ne è la principale ragione di successo.

Con uno slogan, si può dire che il Festival Nexta#Impresefamiliari – questo il suo valore aggiunto – muove dalla differenza che fa la differenza: nel modo di essere impresa empatica e umanistica, dove gli aspetti qualitativi e immateriali sono fondamentali ed importanti come catalizzatori dei risultati di bilancio.

Gli obiettivi

Il Festival ha il seguente obiettivo: essere di stimolo al confronto ed allo sviluppo e crescita delle imprese familiari, facendo della loro diversità culturale e imprenditoriale un punto di partenza per spiegare il mondo che cambia, senza nascondere i limiti delle stesse e i nodi che restano da sciogliere.

L’obiettivo resta quello di mostrare agli imprenditori, e più in generale al pubblico del Festival, con quali scenari si troveranno a confrontarsi nei prossimi anni e come mettere in atto le misure e i comportamenti, individuali e collettivi, per farvi fronte. Tra gli aspetti da considerare e su cui realizzare focus con esperti e relatori ci sono quelli legati ai principi ESG, alla crescita dimensionale, alla loro necessità di interagire con il presente ed anticipare il futuro, in una frase: adattarsi al cambiamento ed avere un atteggiamento proattivo allo stesso.

RACCONTARE LE #IMPRESEFAMILIARI DA UN NUOVO PUNTO DI VISTA, RICONOSCERE IL LORO DNA COME BENE PREZIOSO

La formula

La prima edizione del Festival si svolgerà nella città di Trento e inizierà con una serie di incontri, concentrati in una giornata, che si svolgeranno in diverse sedi della città, dalle ex industrie alle piazze, cercando luoghi simbolo ed evocativi.

Oltre alla presenza, si farà ricorso a collegamenti video e telematici per garantire la maggior ampiezza possibile di pubblico e la capacità di interagire con i relatori tramite domande on line.
Creare una comunità virtuale che dialoga al suo interno, con gli organizzatori e i relatori durante il periodo che passa tra un evento e l’altro. Sarà un evento “#Phygital”.

I temi che si intendono toccare riguardano gli aspetti di lungo periodo, e verranno affrontati con una prospettiva che consenta al pubblico più eterogeneo possibile (ma con ovvio focus sugli imprenditori) di capire come essi si intrecciano e condizionano la vita delle imprese familiari, degli imprenditori che le guidano e degli stessi stakeholders.

Angelo-conte
Angelo Conte

Direttore del Festival

Vedi Profilo

Iniziative